Vuoi farti pubblicità su questo sito? Vuoi proporre il tuo sito per uno scambio link? Clicca qui

Piccola guida su come aprire una ludoteca

Home/Varie/Come aprire una ludoteca

Come aprire una ludoteca

Aprire una ludoteca costituisce un buon investimento per chi ama i bambini e desidera crearsi un’attività in proprio. Infatti la richiesta di servizi per l’infanzia in continua crescita, l’impegno economico iniziale piuttosto contenuto, l’iter burocratico più snello rispetto a quello necessario per aprire un asilo nido, sono tutti elementi favorevoli per chi desidera lanciarsi in questa impresa.

Di seguito vi illustreremo quali sono i passi principali da compiere per intraprendere questa attività e vi offriremo qualche semplice consiglio.

L’iter burocratico

Per aprire una ludoteca è necessario comunicarlo 30 giorni prima dell’inizio dell’attività al proprio comune e precisamente all’Ufficio delle attività produttive e del commercio, allegando i documenti richiesti che variano da regione a regione. Entro i 30 giorni successivi all’apertura sarà poi necessario comunicarlo al Registro delle imprese della Camera di commercio.

La ludoteca può essere aperta tanto da un privato, munito di Partita Iva, che da una società, una cooperativa o un’associazione culturale. La scelta della struttura gestionale dipende dalle esigenze e dalle caratteristiche di chi intraprende l’attività. Infatti esistono varie agevolazioni ed incentivi per i privati che intendono avviare una nuova attività come il prestito d’onore o le agevolazioni previste per l’imprenditoria femminile, ma in alcuni casi può essere più conveniente unirsi in cooperative.

Anche in questo caso la normativa differisce da regione a regione per cui è consigliabile documentarsi, magari con l’aiuto di un commercialista. E’ possibile anche aprire una ludoteca in franchising, in questo caso il franchiser seguirà l’organizzazione della ludoteca, ma chiederà una verifica iniziale sul bacino di utenza, sulla concorrenza, etc…

In ogni caso prima di prendere una decisione di questo tipo vale la pena di valutare con attenzione le condizioni richieste per l’affiliazione. Quale che sia la soluzione da voi scelta per aprire la ludoteca, vale sempre la pena di guardarsi intorno e studiare la concorrenza per conoscere i servizi offerti e cercare di essere quanto più innovativi possibile, nonché di valutare la richiesta del mercato.

Le caratteristiche del locale e l’organizzazione degli spazi 

Il locale ideale per aprire una ludoteca non deve essere particolarmente grande, ‘mentre deve essere privo di barriere architettoniche, come previsto dalla legge n.104 del 1992. I servizi igienici devono essere facilmente accessibili ai bambini ed è necessario prevedere una sorta di antibagno. Per quanto riguarda le dimensioni l’importante è avere uno spazio di almeno 4 metri per ogni utente previsto. E’ preferibile che il locale sia posto al piano terra, l’ideale sarebbe che avesse uno spazio esterno per poter offrire delle attività all’aperto nel periodo di bel tempo.

Ovviamente deve rispondere alle norme igienico-sanitarie e deve essere conforme a quelle urbanistiche definite dai comuni. A proposito delle caratteristiche che il locale deve possedere le normative dei comuni non sono tutte uguali, a fronte di comuni che lasciano ampio spazio alle scelte degli imprenditori, come nel caso di Rimini, ve ne sono altri molto meno flessibili. E’ quindi opportuno informarsi presso il comune dove si intende aprire la propria attività sulle normative ivi vigenti.

Per quanto riguarda l’ubicazione è preferibile non scegliere una zona troppo periferica, ma dove comunque sia possibile parcheggiare con una certa facilità.

Per quanto riguarda l’organizzazione degli spazi interni è auspicabile utilizzare strutture divisorie mobili in modo da poter cambiare l’aspetto dei locali in base alle esigenze, tenendo conto della possibilità di organizzare piccoli eventi come le feste di compleanno per bambini. Oltre l’area attrezzata da dedicare al gioco è necessario prevedere una zona dedicata all’accoglienza dei bambini e un piccolo ufficio dove svolgere attività di segreteria.

Il personale

A differenza di quanto avviene negli asili nido e nelle scuole per l’infanzia il personale delle ludoteche non deve essere in possesso di particolari titoli di studio. E’ comunque auspicabile scegliere i propri dipendenti tra persone che abbiano maturato una buona esperienza a contatto con i bambini. Pazienza, capacità di relazionarsi con i bambini, elasticità e creatività sono le caratteristiche che un buon operatore deve possedere.

La ludoteca deve essere infatti uno spazio dedicato al divertimento e non un semplice “parcheggio” per i bambini. E’ bene dunque pensare ad una serie di attività non solo divertenti, ma anche istruttive che possano coinvolgere i piccoli utenti. Manipolazione, pittura e drammatizzazione sono attività “classiche” da non trascurare alle quali affiancarne altre nelle quali i bambini possano muoversi più o meno liberamente scaricando tutta la loro energia.

I costi

I costi di avviamento di impresa sono molto variabili. Molto dipende dal tipo di struttura che si desidera aprire, dalle dimensioni e dalle attrezzature scelte: facendo un preventivo di massima si può avviare una struttura di piccole dimensioni con circa 15.000 euro.

By | 2017-05-16T14:16:21+00:00 16 maggio 2017|Categorie: Varie|Tags: , , , |